Tante Veglie e culti domenicali per ricordare le vittime dell’omofobia (Maggio 2014). E tu ci sarai?

Comunicato del Progetto Gionata, 1 aprile 2014

E’ iniziato il contro alla rovescia che porterà gruppi e comunità cristiane di tutto il mondo nei giorni precedenti e successivi al 17 maggio, Giornata internazionale contro l’omotransfobia (IDAHOT), a ricordare le troppe vittime della violenza dell’omofobia e dalla transfobia attraverso tante Veglie di preghiera e culti domenicali sul tema.
Quest’anno l’esortazione di S. Paolo “Accoglietevi gli uni gli altri come Cristo ha accolto voi” (Romani 15,7) unirà insieme, per l’ottavo anno consecutivo, le comunità cristiane e i gruppi di cristiani LGBT, in un momento ecumenico di “condivisione della speranza” affinchè la violenza dell’omofobia smetta di fare vittime e ogni credente ricordi sempre il ruolo positivo che deve avere per creare una società davvero inclusiva.Per raccontare le speranze che anche quest’anno accompagneranno questa iniziativa ecumenica il Progetto Gionata età raccogliendo una serie d’interviste a pastori e sacerdoti, a teologi e a tante donne  e uomini credenti di tutto il mondo a cui vogliamo chiedere perché hanno deciso di partecipare a questo momento di preghiera…
Se vuoi unire anche la tua voce contattarci all’indirizzo giuonatanews@gmail.com, ti manderemo le domande a cui rispondere via email.

Ci piacerebbe sentire tante voci di uomini e donne credenti che non hanno smesso di credere nel cambiamento. Tutte le interviste le pubblicheremmo sia sul sito inveglia.wordpress.com, sia sul portale gionata e, in sintesi, anche sul settimanale italiano Riforma.
A tutti i cristiani di buona volontà il compito di far partecipare a questa iniziativa di preghiera le proprie comunità di appartenenza, affinché ancora una volta una piccola luce sia capace di scacciare l’oscurità della discriminazione e della violenza nella nostra società.

Invitiamo le comunità e i gruppi cristiani che vogliono aderire a questa iniziativa organizzando un momento di preghiera  a contattarci a gionatanews@gmail.com

VOCI DALLE VEGLIE:

Perché Vegliare per ricordare le vittime dell’omofobia?

Le veglie e il Dio delle piccole cose. Li ascolteranno?

Un padre e una madre cristiana riflettono sull’omofobia

Ricordando Matteo, vittima dell’omofobia dei suoi compagni di scuola

Advertisements