Anche ad Amsterdam si veglierà per la prima volta per le vittime dell’omofobia

Comunicato tratto dal sito della chiesa Oranjekerk di Amsterdam (Olanda), traduzione a cura del Progetto Gionata

Da alcuni anni tante chiese in decine di città europee intorno al 17 maggio, giornata mondiale contro l’omofobia e la transfobia (IDAHOT) vegliano in preghiera.
Quest’anno, per la prima volta, la veglia per le vittime dell’omofobia avrà luogo nei Paesi Bassi nella Chiesa olandese di Amsterdam.
Sarà un servizio di preghiera che vorrà ricordare la violenza che lesbiche, gay, bisessuali e transgender (LGBT) soffrono in tutto il mondo.
Una violenza che non può rimanere sotto silenzio. Perciò ricorderemo le vittime dell’omofobia e della transfobia, nel silenzio e nelle parole, attraverso canti, letture, preghiere e testimonianze di persone LGBT. Perché siamo sicuri che sotto il cielo ci sia posto per tutti, senza distinzione. Con questa veglia vogliamo mantenere viva la speranza.

La veglia avrà inizio il 17 maggio 2014 alle ore 20:30 nella chiesa De Oranjekerk in via Van der Helststraat 1-3 a Amsterdam (Olanda) con i pastori Jantine Heuvelink e Wielie Elhorst. Animerà il coro Oranjekerk Cantorij guidato da Anne Franks Mart e dall’organista Jos van der Bijl. Tutti sono i benvenuti.

La veglia è stata organizzata in collaborazione Stichting LKP, l’organizzazione nazionale del movimento cristiano LGBT olandese.

Info> http://www.oranjekerkamsterdam.nl/Oranjekerk/nl-NL/actueel/idahotwake.aspx

Il manifesto> File.jpg