Scegliamo insieme il versetto biblico per le veglie 2015

E’ iniziato il conto alla rovescia che porterà, per il nono anno consecutivo, in occasione della Giornata internazionale contro l’omofobia e la transfobia (IDAHOT) del 17 maggio, le comunità e le organizzazioni di fede ed i gruppi di cristiani LGBT a ricordare insieme le troppe vittime della violenza dell’omofobia e della transfobia.
Anche quest’anno le comunità cristiane e i gruppi di cristiani LGBT che hanno partecipato alle scorse edizioni di questa iniziativa ecumenica contribuiranno alla scelta del versetto biblico che unirà tutte le veglie e i culti domenicali.
Tutti i versetti saranno poi votati e scelti pubblicamente nella prima settimana di febbraio sul sito delle veglie.
Il versetto biblico più più votato sarà quello che unirà idealmente tutte le veglie e i culti domenicali per le vittime della violenza dell’omofobia 2015.

Segnaliamo inoltre che, anche quest’anno, questa iniziativa sarà supportata in Italia anche dalla Commissione fede e omosessualità della Chiesa Battista, Metodista e Valdese.

Come volontari del progetto Gionata rinnoviamo  alle comunità cristiane di buona volontà e a tutti i gruppi di cristiani LGBT italiani ed Europei di essere, ancora una volta, il motore di questa iniziativa ecumenica di condivisione della speranza.

Per maggiori informazioni sull’iniziativa potete scrivere a gionatanews@gmail.com o visitare il sito delle veglie https://inveglia.wordpress.com/

I volontari e le volontarie del Progetto Gionata

.
I versetti che, negli anni scorsi, hanno unito le veglie e i culti domenicali per ricordare le vittime dell’Omofobia:

2014>  “Accoglietevi gli uni gli altri come Cristo ha accolto voi” (Romani 15,7)
2013 “Nell’amore non c’è timore!” (I Giovanni 4, 18)
2012 “Chi dice di essere nella luce e odia suo fratello, è ancora nelle tenebre” (1 Gv 2,9)
2011 ‘Dio mi ha insegnato a non chiamar profano o impuro alcun uomo’ (Atti 10,28),
2010 “Chi ci separerà dall’amore di Cristo?” (Romani 8,35)
2009 «Chi ha paura non è perfetto nell’amore» (1 Giovanni 4,18).
2008 “Io ho un sogno” Martin Luther King
2007 “Le cose vecchie sono passate: ecco ne sono nate di nuove” (2 Corinzi 5, 17).