Il Salmo 139 unirà le veglie e i culti di preghiera 2015 per le vittime dell’omo-transfobia

“Ti lodo, perché mi hai fatto come un prodigio; sono stupende le tue opere” (Salmo 139, 14) sarà questo il versetto biblico che  unirà tutte le veglie e i culti domenicali che ricorderanno, nel maggio 2015, tutte le vittime dell’omo-transfobia e dell’intolleranza del nostro tempo.
Le parole di lode e di speranza del Salmo 139 sono risultate le più votate dal sondaggio on line, realizzato in italiano ed in inglese, organizzato anche quest’anno dal Progetto Gionata in collaborazione com l’European Forum lgbt Christians Groups ed il contributo della Commissione fede e omosessualità delle chiese Battiste, metodiste e Valdesi.
Anche quest’anno hanno votato in tanti, da tutt’Europa ed anche dagli Stati Uniti, in questo esercizio di democrazia dal basso nato per scegliere il versetto biblico che unirà tutti i momenti di preghiera che avranno luogo, in Italia e nel resto del mondo, il 17 maggio, giornata internazionale contro la violenza dell’omo-transfobia, perché come cristiani non possiamo tacere di fronte alle sofferenze e al dolore che le persone omosessuali e transessuali devono vivere e subire solo perché sono come Dio le “ha volute”.

Quest’anno pregheremo, con loro e per loro, con le parole del salmo 139 che ci ricorda che Dio ci ha creati “tutti come un prodigio”(Salmo 139,14) e perciò nessuno può arrogarsi il diritto di escludere o uccidere nessunio nel suo nome “insegnando dottrine che sono precetti di uomini” (Marco 7,1-13).
Per questo pregheremo, ancora una volta insieme, per essere una luce di speranza nella nostra società, nelle nostre chiese, in Italia e nel mondo.
.
I  volontari e le volontarie del progetto Gionata

.
Il risultato della votazione on line (in ordine decrescente di punteggio)
Versetto       Voti

Sal 139,14    445
Gen 1,31a    368
Atti 10,28    333
1Cor 12,26  314
Is 49,15         312
1Pt 2,9-10   303
At 10,15       300
Rm 12,14     291
Tt 1,15          282
1Gv 1,7         248
Es 33,13       206