Da Grosseto a Cracovia. Le città italiane e estere dove si veglierà in preghiera per le vittime della violenza dell’omo-transfobia

Per il 9° anno consecutivo, tante Veglie e culti domenicali, nei giorni precedenti e successivi al 17 maggio (giornata internazionale contro l’omofobia, IDAHO), faranno memoria delle vittime della violenza dell’omo-transfobia in chiese evangeliche e parrocchie cattoliche, da Palermo a Milano, da Siviglia ad Amsterdam. Tante città e cammini di fede diversi saranno uniti dal versetto biblico “Io ti celebrerò, perché sono stato fatto in modo stupendo. Meravigliose sono le tue opere, e l’anima mia lo sa molto bene” (Salmo 139,14), accogliendo l’invito lanciato dall’European Forum lgbt Christians Groups, dalla Commissione fede e omosessualità delle chiese Battiste, metodiste e Valdesi e dal PROGETTO GIONATA insieme a tante altre comunità evangeliche e cattoliche.

Il lungo cammino delle veglie di preghiera per le vittime della violenza dell’omo-transfobia (elenco ancora in continuo aggiornamento) inizierà Domenica 10 maggio nella chiesa battista di GROSSETO e terminerà venerdì 5 giugno nella Parrocchia cattolica di San Bartolomeo a CREMA, facendo tappa per tutto il mese di MAGGIO 2015 in tante città italiane e estere tra cui: a Parma il 13; a PALERMO il 14 maggio, dove la Veglia di preghiera ecumenica sarà ospitata nella Chiesa cattolica del Gesù (Casa Professa) e si concluderà con una fiaccolata alle 21:00 nell’atrio del Comune di Palermo (Palazzo delle Aquile) alla presenza del Sindaco, Leoluca Orlando; invece il 15 una veglia avrà luogo a BOLOGNA nella parrocchia cattolica della Beverara mentre a SIVIGLIA (Spagna) avrà luogo nell’Arrupe Center dei gesuiti; invece a TRIESTE il 16 maggio la chiesa Metodista ospiterà una veglia organizzata dai cristiani LGBT del Progetto Ruah insieme alla Federazione Giovanile Evangelica in Italia.

Domenica il 17 maggio, giornata internazionale contro l’omofobia, in Italia e all’estero saranno davvero tanti i culti di preghiera che ricorderanno le vittime dell’omo-transfobia: ad AMSTERDAM in Olanda nella Chiesa evangelica Oranjekerk, a FIRENZE nella chiesa valdese e in quella anglicana; a MILANO, TORINO e VENEZIA tutti i culti delle comunità valdesi ricorderanno gli uomini e le donne vittime dell’omofobia-transfobia.

In serata, sempre il 17, tante veglie di preghiera ecumenica saranno celebrate a CATANIA nella Parrocchia cattolica della Buona Morte, a CRACOVIA (Polonia) nella locale Parrocchia luterana, a MALTA nella chiesa cattolica Universitaria a cura dal gruppo di cattolici LGBT di Malta e dei loro genitori; a NAPOLI, a PINEROLO; a PISTOIA la veglia sarà organizzata dalla Pastorale LGBT della parrocchia cattolica di Vicofaro insieme al Comitato Provinciale ARCIGAY Pistoia “La Fenice”; altre veglie a  RIMINI e ROMA; mentre sempre a SIVIGLIA in Spagna vi sarà una celebrazione eucaristica in memoria delle vittime dell’omofobia ospitata sempre dai gesuiti e realizzata dai cristiani LGBT con la locale Comunità di Vita Cristiana (CVX).Il 18 maggio in Spagna l’Associazione di Cristiani LGBT di Catalogna (ACGIH) celebrerà una veglia nel Santuario cattolico della Madonna di l’Ajuda a BARCELLONA. Mentre Mercoledì 20 maggio a FIRENZE comunità e associazioni cattoliche, battiste, valdesi e anglicane ricorderanno con i cristiani omosessuali di Kairos tutte le vittime dell’omofobia e della transfobia con una fiaccolata e una veglia ecumenica. Mentre il 28 maggio a MILANO la Chiesa cattolica di S. Francesco di Paola aprirà le sue porte alla “Veglia di preghiera per superare l’omotrasfobia” organizzata dai cristiani omosessuali il Guado di Milano.

Tante veglie e culti di preghiera con cui comunità e gruppi di cristiani LGBT vogliono superare la violenza dell’omofobia e della transfobia. Per dire MAI più. L’elenco completo delle comunità aderenti, in aggiornamento costante, sarà disponibile sul sito INveglia e su gionata.org

.
INFO> MAGGIO 2015. ELENCO DELLE CITTA’ IN CUI SI VEGLIERA’ (in progressivo aggiornamento)