Per le strade di Firenze il 17 maggio una fiaccolata contro le marginalità e l’omofobia

Articolo pubblicato su firenzetoday.it del 13 maggio 2016

Una fiaccolata nei luoghi simbolo di Firenze in occasione della giornata internazionale contro l’omofobia e la transfobia di martedì 17 maggio. Invitato speciale: l’arcivescovo di Firenze Giuseppe Betori. Ad organizzare l’iniziativa è l’associazione Kairos, che da 15 anni organizza momenti di preghiera e di ascolto per credenti omosessuali e transessuali.

La partenza sarà alle ore 20.30 da piazza Ognissanti e all’iniziativa parteciperanno numerose altre associazioni e organizzazioni: Libera, Pax Cristi, Comunità delle Piagge, Ives, Samaria, la delegazione Finisterre e il progetto Gionata, la parrocchia della Madonna della Tosse, la Chiesa Valdese, gli scout Cngei. Ma l’invito è esteso a tutti, e sono previste altre adesioni nei prossimi giorni. Una lettera, il gruppo Kairos l’ha inviata anche all’arcivescovo Giuseppe Betori.

La nostra è una fiaccolata di luce contro le marginalità – spiegano dal gruppo Kairos – per portare simbolicamente alcune storie dalle periferie al cuore della nostra città, per ricordare cosa accade quando donne e uomini come noi si trovano ad essere messi ai margini quando: si oppongono alla ferocia delle mafie, fuggono dalla ferocia delle guerre, cadono nelle maglie delle dipendenze o sono vittime delle discriminazioni di genere. Partiremo da piazza Ognissanti e ci fermeremo, in piazza Strozzi, piazza della Repubblica, piazza Duomo, piazza San Marco, dove ci saranno delle brevi testimonianze portate da realtà e associazioni concretamente impegnate su queste tematiche. La fiaccolata terminerà in via Pier Antonio Micheli, nella chiesa valdese, dove le fiaccole portate da ogni realtà contribuiranno ad accendere un simbolico ‘albero della vita’ che illuminerà, la veglia ecumenica in cui ricorderemo le vittime dell’omotransfobia e di tutte le discriminazioni. La fiaccolata vuole essere una iniziativa che vuol far incontrare le persone di buona volontà che vogliono illuminare la notte della nostra città con la luce del nostro impegno. Ecco perché il nostro invito è rivolto a tutta Firenze: al nostro vescovo, all’Amministrazione comunale, ai credenti e ai cittadini. Per conoscerci e per condividere insieme una testimonianza di accoglienza”. 

Per contatti ed adesioni, l’email è kairosfirenze@gmail.com

Annunci